Protesi fisse, corone, intarsi, faccette

La protesi fissa è un restauro che ricopre totalmente la parte visibile del dente, chiamata corona totale, viene fissata direttamente al dente con cementi specifici e non può esser rimossa dal paziente.

Le protesi sono indicate per denti trattati endodonticamente ossia devitalizzati con alto rischio di frattura. L’esito della frattura può determinare l’estrazione del dente. In questo caso la corona ha l’obiettivo di cerchiare il dente proteggendolo durante i carichi masticatori. E’ indicata inoltre per denti con estesa distruzione coronale dove è necessario ristabilire una corretta forma per restituirne funzionalità ed estetica.

Esistono diversi tipi di protesi:

Corone
Possono essere in metallo ceramica e ceramica integrale. Le prime sono costituite da una parte interna in metallo o cappetta che ne conferisce la resistenza mentre mentre la ceramica che riveste completamente il metallo si occupa della parte estetica. Le protesi in ceramica integrale sono completamente prive di metallo, costituite da sola ceramica. La scelta e l’impiego di questi manufatti sono correlati alle loro caratteristiche estetiche, pertanto particolarmente indicati nel settore anteriore.

Ponte
Un ponte, denominato anche protesi parziale fissa, è un restauro ancorato ad almeno due denti consentendo di sostituire uno o più denti mancanti.
E’ possibile riabilitare da un minimo di tre denti fino a tutta l’arcata dentaria.
I denti di appoggio sono costituiti da corone totali. Questa soluzione protesica, un tempo molto diffusa, è oggi utilizzata particolarmente per piccoli ponti mentre in assenza di molti denti si ricorre preferibilmente all’impiantologia per realizzare dei ponti di ridotte dimensioni.

Faccette
Trattasi di una  lamina interamente in ceramica di piccolo spessore che viene cementata sulla superficie esterna del dente migliorando l’aspetto estetico. E’ un trattamento che richiede una minima riduzione della superficie esterna del dente senza alcuna devitalizzazione.
Sono indicate nei casi di anomale pigmentazioni o decolorazioni dello smalto del dente insensibile alle tecniche di sbiancamento tradizionali, di denti con un difetto della forma del dente e per denti mal posizionati. Infine sono ideali per denti fratturati, in questi casi la faccetta riproduce la forma esterna e la porzione di dente mancante.

Intarsi
L’intarsio è una ricostruzione di una parte estesa di un dente, normalmente vitale, sono applicati per la cura della carie, per la sostituzione di vecchie otturazioni infiltrate o usurate e per fratture di vario genere della corona dei denti.
Possono essere realizzati in Composito o Ceramica (porcellana). Il composito e la ceramica posseggono elevate qualità estetiche spesso richieste dai pazienti.


CHIAMACI ADESSO!